Gennaio 29, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

4° ucciso in una sparatoria in una scuola del Michigan; Il sospettato è stato identificato e denunciato

Uno studente di 17 anni è stata la quarta vittima a morire Sparatoria alla Oxford High School nel Michigan L’accusa di omicidio è stata presentata contro il giovane sospettato.

Il presunto tiratore, Ethan Crumble, 15 anni, è stato accusato mercoledì di quattro capi di omicidio di primo grado, causa di morte per terrorista, sette capi di aggressione, aggressione con intento di omicidio e possesso di 12 armi da fuoco. Crimine.

È accusato come un adulto e sarà chiamato in giudizio mercoledì dopo che il procuratore della contea di Auckland, Karen McDonald, ha dichiarato in una conferenza stampa.

McDonald ha detto che la sparatoria di martedì alla Oxford High School è stata “non solo un atto provocatorio” ed è stata pianificata.

“Esistono prove digitali di un viaggio – videocassetta, social media, tutte le risorse digitali sono possibili – e siamo assolutamente sicuri di poter dimostrare che questo è stato pianificato in anticipo”, ha detto ai giornalisti.

Le accuse sono arrivate poco dopo che le autorità hanno annunciato che una quarta vittima, lo studente diciassettenne Justin Shilling, era morta.

Shilling è morto mercoledì alle 10:45 al McLaren Auckland Hospital di Pondicherry, ha detto l’ufficio dello sceriffo della contea di Auckland.

Le autorità hanno precedentemente identificato gli altri tre studenti uccisi come Hannah St. Juliana, 14 anni. Baldovino, 17; E Tate Myer, 16 anni.

Altre sette persone, tra cui un insegnante, sono state gravemente ferite e portate in ospedale, ha detto lo sceriffo Michael Bouchard.

Le autorità hanno affermato che la sparatoria è avvenuta poco prima delle 13:00, con più di un centinaio di chiamate al 911 in arrivo per essere inviate.

READ  Erdogan afferma che la Turchia ha 10 diplomatici occidentali da espellere

Il vicesceriffo della contea di Auckland, Michael McCabe, ha detto che gli agenti hanno risposto alla sparatoria e il sospetto è stato preso in custodia entro cinque minuti.

Durante una conferenza stampa mercoledì, McDonald’s ha parlato di come studenti, docenti e personale dovrebbero cercare rifugio.

“Quando la sparatoria è iniziata ieri, gli studenti, gli insegnanti e il personale della scuola hanno dovuto agire rapidamente per salvare le loro vite”, ha detto.

“Le forze dell’ordine e tutti coloro che hanno risposto per primi devono agire rapidamente per prevenire ulteriori vittime e cercare assistenza per coloro che sono stati colpiti”.

Il pubblico ministero ha detto che Crumble è stato accusato di terrorismo da latitanti.

“E tutti gli altri bambini che corrono, urlano, si nascondono sotto i banchi? Adesso tutti i bambini a casa non possono mangiare e dormire, e non possono immaginare un mondo in cui metteranno sempre piede?” Quella scuola, loro e le vittime, le loro famiglie e la comunità sono così. L’accusa di terrorismo riflette questo”, ha detto.

Le autorità non hanno detto quale credono sia stata la causa della sparatoria e McCabe ha affermato che il sospettato “ha esercitato il suo diritto di non parlare”.

I pubblici ministeri stanno valutando le accuse contro i genitori del sospettato

Recuperata la pistola ritenuta usata. Gli investigatori ritengono che venerdì il padre del sospettato abbia acquistato una pistola Chick-Sawar da 9 mm, ha detto Bouchard.

Bouchard ha detto alla CNN mercoledì mattina che era chiaro che il sospetto era “uscito con l’intenzione di uccidere le persone”.

“Sparava alle persone a distanza ravvicinata, spesso alla testa o al petto”, ha detto. “È un omicidio completamente freddo. La nostra squadra forense ha lavorato tutta la notte. Spero che finora abbiano recuperato 30 buste di proiettili. Quindi, crediamo che abbia sparato almeno 30 colpi”.

READ  I Giants-Dodgers NLDS non hanno avuto una brutta conclusione

Bouchard ha detto che i genitori del sospettato avevano chiesto a un avvocato e secondo la legge del Michigan, le autorità non potevano parlare con i minori senza il permesso dei genitori.

“Hanno rifiutato quel permesso”, ha detto lo sceriffo. “Pertanto, non possiamo ottenere il movente del sospettato in custodia, ma pensiamo di aver trovato un modo per ottenere molte informazioni di supporto su come e perché ciò sia accaduto”.

Questa è una storia di rottura; Ricontrolla per gli aggiornamenti.