Maggio 28, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Capo dell’UE: la Russia potrebbe essere tagliata fuori dai mercati e dai beni tecnologici

Capo dell'UE: la Russia potrebbe essere tagliata fuori dai mercati e dai beni tecnologici

Un alto funzionario dell’Unione Europea ha dichiarato sabato che Mosca avrebbe accesso a mercati finanziari limitati e beni high-tech in base alle sanzioni occidentali in preparazione in caso di attacco della Russia all’Ucraina.

I commenti di Ursula von der Leyen, presidente del Comitato esecutivo dell’Unione europea, sono arrivati ​​tra le tensioni sulle intenzioni della Russia nei confronti dell’Ucraina. Intensificazione. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato venerdì di essere convinto che “il presidente russo Vladimir Putin ha deciso di invadere il paese vicino”.

“Il pensiero pericoloso del Cremlino, proveniente direttamente da un oscuro passato, potrebbe costare alla Russia un futuro prospero”, ha detto von der Leyen durante la Conferenza annuale sulla sicurezza di Monaco, dove ha affermato il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris. Anche parlando.

Von der Leyen ha affermato che il braccio esecutivo dell’UE ha sviluppato un “pacchetto robusto e completo” di potenziali sanzioni finanziarie contro la Russia con Stati Uniti, Regno Unito e Canada.

“In caso di scioperi russi, limiteremo l’accesso dell’economia russa ai mercati finanziari e (imporre) controlli sulle esportazioni che impediranno alla Russia di modernizzare e diversificare la sua economia”, ha aggiunto. “E abbiamo molti prodotti high-tech in cui controlliamo il mondo, che sono molto necessari per la Russia e non possono essere sostituiti facilmente”.

Valutare
miniatura del video di YouTube

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha affermato che il Regno Unito sta coordinando strettamente le sue sanzioni con l’Unione europea.

“Se la Russia invaderà il suo vicino, imporremo sanzioni a individui e società russe di importanza strategica per lo stato russo e renderemo impossibile per loro raccogliere finanziamenti sui mercati dei capitali di Londra”, ha affermato a Monaco. Johnson ha aggiunto che le autorità cercheranno i “beneficiari finali” di società ed entità di proprietà russa.

READ  La NATO afferma che la Russia sta pianificando un "attacco su larga scala" a Kiev, avverte del "vero pericolo" di una guerra totale in Europa

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha affermato che durante un incontro con Putin martedì, “ha chiarito che qualsiasi ulteriore violazione dell’integrità territoriale dell’Ucraina avrebbe costi enormi per la Russia dal punto di vista politico, economico e geostrategico”.

I leader occidentali non hanno ancora determinato quale esatta azione russa potrebbe portare a sanzioni. Un anonimo funzionario francese, che ha parlato in condizione di anonimato dopo che Biden ha incontrato molti dei suoi omologhi venerdì, ha affermato che stavano parlando di invadere il territorio controllato dal governo a Kiev.

“Se quest’area viene invasa… le massicce sanzioni di cui stiamo parlando scatteranno”, ha detto il funzionario.

Parti dell’Ucraina orientale sono sotto il controllo dei separatisti filo-russi che combattono le forze ucraine dal 2014, anno in cui la Russia ha annesso la penisola ucraina della Crimea.

Alla domanda sulle misure russe che porteranno alle sanzioni, il ministro degli Esteri tedesco Annalina Barbock, non ha fornito dettagli dopo un incontro a Monaco con i suoi omologhi del Gruppo dei Sette Paesi industrializzati e dell’Ucraina.

“La violazione dell’integrità e della sovranità dell’Ucraina è una violazione dell’unità e della sovranità dell’Ucraina”, ha affermato Barbock. “Non si può dire che una parte geografica sia un po’ più Ucraina e l’altra sia un po’ meno Ucraina”.

Ha detto che i funzionari occidentali hanno chiarito che un’effettiva invasione non è l’unico scenario possibile, ma che sono “preparati per ogni caso”. Usando l’analogia con gli scacchi, il ministro tedesco ha detto: “Se mostri pubblicamente le tue prossime cinque mosse, non avrai particolarmente successo”.

A Monaco con altri membri del Congresso degli Stati Uniti, la presidente della Camera Nancy Pelosi ha affermato che le sanzioni potrebbero includere il sistema bancario SWIFT, che potrebbe escludere la Russia dalla maggior parte delle transazioni finanziarie internazionali.

READ  Il Pentagono afferma che la proposta della Polonia di trasferire i caccia MiG-29 negli Stati Uniti per dare l'Ucraina è insostenibile

“Questa è ancora una questione di trattativa”, ha detto Pelosi.

L’espulsione della Russia dal sistema SWIFT danneggerebbe anche altre economie, comprese quelle degli Stati Uniti e del suo principale alleato, la Germania.

Alla domanda se il Congresso, che è in pausa la prossima settimana, sarebbe tornato presto se la Russia avesse invaso l’Ucraina, Pelosi ha detto: “Il presidente ha l’autorità per attuare quelle sanzioni senza il Congresso”.

Indipendentemente dalle azioni intraprese dalla Russia, Pelosi ha affermato che c’è un prezzo da pagare per ciò che Putin ha già fatto.

“Non puoi fare il prepotente con il mondo e andartene fuori portata”, ha detto.

——

Jer Molson ha riferito da Berlino. Angela Charlton a Parigi e Jill Lawless a Londra hanno contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura dell’AP sulle tensioni Russia-Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine