Dicembre 9, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Dipartimento di Giustizia. Penguin ha fatto causa a Random House per l’accordo con Simon & Schuster

A settembre, Marcus Dohley, CEO di Penguin Random House, ha tenuto un incontro virtuale con agenti letterari nel tentativo di affrontare queste preoccupazioni, con i libri di Barack e Michael Obama – alcuni dei più grandi successi degli ultimi anni – visibili dietro di lui. Ha detto che le impronte su Penguin Random House e Simon & Shuster potrebbero ancora essere vendute all’asta l’una all’altra se diventano parte della stessa compagnia. Nella sua dichiarazione di martedì, Penguin Random House ha affermato che rimarrà vero “fino a un livello preesistente di oltre $ 1 milione”.

Considerando le dimensioni che Penguin Random House ha già raggiunto, alcuni considerano una bella comodità pubblicare queste regole per le aste interne e quanto di più otterrà il mercato se le due società si fondessero.

Ayesha Pandey, fondatrice dell’Agenzia letteraria Ayesha Pandey, afferma: “In pratica chiude la porta della stalla dopo che il cavallo è stato abbattuto.

La Penguin Random House, insieme a Simon & Schuster, rivendica meno del 20 percento delle entrate della produzione di interesse pubblico degli Stati Uniti. I dati sono stati ottenuti dall’Association of American Publishers, un’associazione di categoria che sovrintende all’intero mercato del libro negli Stati Uniti. NPD BookScan, che tiene traccia dei libri stampati venduti dalla maggior parte dei rivenditori statunitensi, ha affermato che la quota di mercato dei due editori è stata significativamente più elevata, rappresentando circa il 27% dei libri venduti nei primi nove mesi di quest’anno.

Entrambe le società hanno importanti attività di distribuzione e Penguin Random House ha operazioni di stampa, magazzino e spedizione all’avanguardia, che hanno aiutato a resistere. Crisi della catena di approvvigionamento Meglio di alcuni dei suoi concorrenti. Penguin Random House, che riunisce le due società, incoraggerà gli autori perché i suoi servizi di distribuzione sono ora disponibili per i libri di Simon & Schuster, “rendendo più facile trovare nuovi titoli e meno probabile che i libri si esauriscano, soprattutto per i rivenditori locali. “

READ  Biden fa due false affermazioni sulla storia elettorale della Virginia

Insieme, i due pubblicano metà dei nuovi libri stampati più venduti negli ultimi anni. Secondo l’analisi di Publishers Weekly, nel 2019, Penguin Random House e Simon & Schuster insieme hanno avuto il 49,3% dei best seller con copertina rigida.

Gli avvocati della sfiducia hanno affermato che le dichiarazioni personali dei dirigenti delle due società hanno ridotto le proprie argomentazioni a favore dell’accordo. Secondo la causa, le società hanno sottolineato di aver visto la fusione come un modo per contrastare il potere di Amazon, ma un dirigente della Penguin Random House ha affermato di “non essere mai stato coinvolto in quella discussione” e che l’accordo era finalizzato. Le aziende integrate dovrebbero essere un eccellente “partner” per il commercio al dettaglio online.