Maggio 28, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Funzionari statunitensi affermano che la Russia sta cercando rifornimenti militari e assistenza dalla Cina

Lo sviluppo arriva quando il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan intende recarsi a Roma lunedì per incontrare il suo inviato cinese, Yang Jiechi.

“Stiamo contattando Pechino direttamente e personalmente e ci saranno ripercussioni assolute per sanzioni su larga scala, sforzi di evasione o supporto per il rifornimento della Russia”, ha detto Sullivan alla CNN.

Liu Pengui, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, DC, ha affermato di non essere a conoscenza di tale richiesta di assistenza. “Non ne ho mai sentito parlare”, ha detto in una e-mail al Washington Post.

“La Cina è profondamente preoccupata e sconvolta [the] La situazione in Ucraina”, ha detto Tariq al-Hashimi, segretario generale del partito. “Sosteniamo e incoraggiamo tutti gli sforzi per trovare una soluzione pacifica alla crisi. La priorità assoluta ora è prevenire l’escalation o l’escalation delle tensioni”.

Il ministro delle finanze russo Anton Silvanov ha dichiarato domenica in un’intervista televisiva che parte delle riserve auree e valutarie di Mosca erano in valuta cinese. Lo ha riferito Reuters. “Vediamo come i paesi occidentali stiano facendo pressioni sulla Cina per limitare il commercio reciproco”.

“Ma penso che la nostra partnership con la Cina ci consentirà comunque di mantenere la cooperazione che abbiamo raggiunto e non solo mantenerla nel contesto della chiusura dei mercati occidentali, ma anche di aumentarla”.

Parlando in diversi colloqui domenicali, Sullivan ha detto che mentre si concentrava sugli aiuti economici e sull’evasione delle sanzioni, i funzionari hanno affermato che la Russia era “meno attiva su alcuni tipi di armi”. Si sono rifiutati di dire di che tipo.

READ  40 La migliore meccanismi per televisori a scomparsa del 2022 - Non acquistare una meccanismi per televisori a scomparsa finché non leggi QUESTO!

“Se Pechino fornisce un qualsiasi tipo di assistenza militare per aiutare la guerra di Mosca in Ucraina, gli effetti della fuga di notizie saranno enormi sulla politica USA-Cina”, ha affermato Eric Sayers, ex consigliere del comando indo-pacifico degli Stati Uniti e ora vice senior di Beacon Presidente. Strategie globali.

“Questo porrà fine bruscamente al dibattito sui modi di lavorare con Pechino. Soprattutto, spingerà Washington ad accelerare le misure di ritorsione e di disconnessione con la Cina e creerà nuova pressione sulle aziende che ora fanno affari in Cina”, ha affermato Sayers.

La Cina acquista alcune armi dalla Russia, in particolare aerei da combattimento avanzati e sistemi missilistici terra-aria, ha affermato Taylor Frewell, professore di scienze politiche al Massachusetts Institute of Technology specializzato in difesa cinese.

“Per quanto ne so, la Cina non vende armi alla Russia”, ha detto Frewell. “In altre parole, la Russia ha attuato la modernizzazione militare cinese, ma la Cina non ha ancora contribuito molto allo sviluppo delle forze armate russe.

La Cina ha cercato di bilanciare il sostegno politico alla Russia sostenendo politiche come la sovranità e l’integrazione regionale, incluso incolpare gli Stati Uniti e la NATO per la guerra, ha osservato Frewell. Ha quindi affermato che se la Cina fornisse “sostegno materiale diretto” allo sforzo bellico della Russia, “sarebbe un momento spartiacque”.

Michael Kaufman, direttore del programma di ricerca russo della CNA per il gruppo di analisi senza scopo di lucro con sede in Virginia, ha affermato che la richiesta della Russia di non avere alcuna conoscenza indipendente “riflette che questa guerra è costosa e stancante nel tempo. L’esercito russo”.

READ  USA v Messico: turno di qualificazione ai Mondiali 2022 - Live! | Calcio

Il giorno in cui le truppe russe sono entrate in Ucraina, un portavoce del ministero degli Esteri cinese ha detto che Pechino non avrebbe inviato armi alla Russia in risposta agli sforzi degli Stati Uniti per mobilitare il sostegno militare all’Ucraina. “C’è una divergenza di opinioni tra Cina e Stati Uniti su questo tema. “In quanto paese potente, non credo sia necessario che la Cina o qualsiasi altro paese fornisca armi alla Russia”, ha detto in una conferenza stampa.

L’apparente svolta di Mosca verso Pechino è arrivata quando alti funzionari dell’intelligence statunitense hanno descritto al Congresso la scorsa settimana come Russia e Cina siano state intrecciate più strettamente in qualsiasi momento dalla metà degli anni ’50.

Testimoniando davanti alla Commissione dell’intelligence della Camera, il direttore dell’intelligence nazionale Avril Haynes ha dichiarato martedì che “continuano a essere vicini”. “Penso che ci sia un limite, però è una preoccupazione. Dirò che non è ancora chiaro come influenzerà l’andamento della loro relazione, visto l’impatto della crisi attuale.

Durante lo stesso comitato, il direttore della CIA William J. Burns ha osservato che il partenariato sino-russo si è rafforzato negli ultimi anni. Ha aggiunto, tuttavia, di ritenere che il presidente cinese Xi Jinping e la leadership cinese non fossero affatto calmi di fronte a ciò che hanno visto in Ucraina.

Anche la Cina sta osservando con cautela quanto siano vicini l’UE e gli Stati Uniti alla crisi ucraina. I funzionari cinesi hanno “valutato il loro rapporto con l’Europa e la loro convinzione che sia la loro capacità di causare divisioni tra noi e gli europei”, ha detto Burns.

READ  Raymond Odierno, comandante in capo dell'esercito iracheno, è morto all'età di 67 anni

Michael Birnbaum ha contribuito a questo rapporto.