Dicembre 9, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Governo austriaco: annunciato l’ordine di vaccinazione a livello nazionale, rafforzato il blocco

Schallenberg ha affermato che il suo governo imporrà un obbligo di vaccino nazionale dal 1 febbraio. Circa il 65% della popolazione austriaca Completamente vaccinato Il numero di casi contro Govt-19 è uno dei più bassi nella crescente Unione Europea.

Il blocco nazionale – il primo in Europa questo autunno – inizia lunedì e durerà per almeno 10 giorni e potrebbe essere esteso per altri 10 giorni, ha detto Shalenberg ai giornalisti in una conferenza stampa a Vienna.

La mossa arriva pochi giorni dopo che l’Austria ha preso provvedimenti per imporre misure di blocco senza precedenti a tutti i 12 anni e oltre in Europa. Non completamente vaccinato Contro il governo-19.

In base a tali provvedimenti, entrati in vigore il 15 novembre, a chi non era stato vaccinato, salvo per determinati motivi, veniva ordinato di restare a casa e, secondo le norme, le autorità effettuavano controlli a campione su chi usciva.

Il ministro della Sanità austriaco Wolfgang Mückstein ha dichiarato venerdì che scuole e asili rimarranno aperti durante l’imminente blocco nazionale.

Ma Scholenberg ha detto che i genitori potrebbero portare i loro figli fuori dalla scuola se lo volessero. “È sempre stata una sfida per ogni famiglia”, ha detto. Durante il primo lockdown austriaco, le scuole e gli asili sono stati chiusi.

Mückstein ha insistito sul fatto che le maschere FFP2 siano indossate in tutti gli spazi chiusi e che il personale possa richiedere l’opzione di lavorare da casa il più possibile.

Una volta rimosso il blocco nazionale, ci saranno misure di blocco per gli austriaci non vaccinati e tutto deve essere fatto per evitare una “quinta ondata”, ha detto Maxstein.

READ  Ryan Russell: il giocatore della NFL afferma che le dimissioni di John Croton non sono sufficienti

La vicina Germania ha anche annunciato giovedì l’intenzione di introdurre controlli del governo 19 rivolti a coloro che non sono stati vaccinati per far fronte alle infezioni registrate durante la quarta ondata dell’epidemia.

Il presidente uscente Angela Merkel ha descritto la situazione Covit-19 del Paese come “drammatica” ed “estremamente preoccupante” in una conferenza stampa giovedì, a seguito di un incontro con i 16 capi di stato federali tedeschi sulle misure di austerità.

La Merkel ha avvertito che i letti delle unità di terapia intensiva si stavano riempiendo troppo rapidamente e che era “troppo presto per agire”.