Dicembre 9, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

I leader in Africa affermano che le nazioni ricche devono abbandonare prima il petrolio e il gas

Il rapido cambiamento è cruciale nella lotta globale contro il cambiamento climatico. Ma non solo è così costoso nei paesi poveri, molti paesi africani hanno un sacco di gas naturale o altri combustibili fossili e sostengono con forza che non hanno il diritto di dire ad altre parti del mondo di non usarlo.

è stato dimostrato Riserve di greggio nel continente africano Più di cento miliardi di barili in totale Diffuso in undici paesi, Con Libia e Nigeria tra i 10 maggiori produttori mondiali. La regione è ricca anche di gas: Nigeria, Algeria e Mozambico si uniscono Il 6% del gas naturale mondiale Riserve.

Quando i leader mondiali si sono incontrati alla COP26 di Glasgow, alcuni leader e attivisti africani, per la prima volta, si sono espressi contro il rapido pionierismo delle innovazioni per i loro paesi. Invece, spingono per una transizione più lenta, che brucia in modo più pulito dei combustibili fossili, in particolare gas naturale, carbone o petrolio, ma rilascia anche anidride carbonica nell’atmosfera, che riscalda il pianeta.

Le loro chiamate arrivano in un momento critico.

Solo quest’anno, scienziati e ricercatori hanno pubblicato numerosi rapporti che mostrano i danni causati al clima dalla diffusa combustione di combustibili fossili nel corso di decenni. I risultati scientifici illustrano la necessità di passare all’energia pulita se il mondo vuole prevenire il riscaldamento globale di 1,5 gradi Celsius dal periodo preindustriale, un obiettivo fissato dall’accordo di Parigi e dall’accordo tra i paesi per rallentare il cambiamento climatico.

Al di là di tale intervallo di temperatura, gli scienziati affermano che il rischio di disastri come ondate di calore mortali, scarsità d’acqua e degrado ambientale è in forte crescita.

READ  Terremoto di magnitudo 5.9 scuote la provincia del Belucistan, uccidendo almeno 20

Ma per raggiungere questo obiettivo e prevenire i disastri causati dal maltempo, gli analisti qui affermano che i paesi africani devono essere sostenuti finanziariamente dai paesi ricchi mentre cercano modi alternativi per ridurre le emissioni. Quando sarà il momento, i paesi sviluppati dovranno trasferire le loro conoscenze tecnologiche sulle energie rinnovabili in Africa, ha affermato. disse Qumente.