Gennaio 29, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Il CEO di Pfizer non era a conoscenza della necessità di una quarta dose del vaccino Covit-19

Il 29 settembre 2021, un’infermiera della Pfizer-Bioentech Vaccine Clinic di Southfield, Michigan, USA, riempie le siringhe per i pazienti che ricevono un vaccino stimolante contro il virus corona (COVID-19). REUTERS/Emily Elconin

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

10 gennaio (Reuters) – Pfizer Inc. (PFE.N) Lo ha detto lunedì il CEO Albert Borla Non sono sicuro della necessità Una quarta dose del vaccino Covit-19 e un colpo mirato ai più contagiosi variante Omigron Sarà pronto a marzo.

Opinioni contraddittorie con Moderna Inc (MRNA.O) Il CEO Stephen Pancel ha detto la scorsa settimana che le persone possono Serve un altro colpo È probabile che la performance dei booster nell’autunno del 2022 diminuisca nei prossimi mesi.

Un grande picco nei casi di Covit-19 causato dagli omigrani ha costretto alcuni paesi a considerare un’altra dose di richiamo, ma i primi segnali suggeriscono che le vaccinazioni ripetute potrebbero essere difficili da vendere quando le persone infette entrano nel loro terzo anno epidemico. Per saperne di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Prima della presentazione di Pfizer alla conferenza JPMorgan Healthcare, Borla ha detto alla CNBC: “Non so se è necessario un quarto booster, è qualcosa che deve essere testato”.

Sono in corso i lavori su una nuova versione del vaccino COVID-19 che potrebbe funzionare contro Omigran e altre varianti, ha affermato.

Il produttore farmaceutico statunitense ha annunciato tre accordi per espandere l’uso della tecnologia Messenger RNA (MRNA) basata sul suo vaccino Govit-19, che include un accordo da 1,35 miliardi di dollari con lo specialista di beam editing Beam Therapeutics. (Raggio.O).

READ  6 gennaio Comitato per cercare la collaborazione di Sean Hannity

Pfizer sta cercando di migliorare lo sviluppo di vaccini e terapie a base di mRNA, portando a sforzi globali per sviluppare un vaccino COVID-19 contro le infezioni.

La società opererà in associazione con Codex DNA Inc. (DNAY.O) Utilizzare la tecnologia proprietaria della biotecnologia che può consentire lo sviluppo efficiente di vaccini, terapie e altri prodotti biofarmaceutici basati su MRNA.

Si concentrerà sullo sviluppo di dieci vaccini o trattamenti che utilizzano la tecnologia delle nanoparticelle lipidiche dell’azienda con sede a Vancouver in contratto con la biotecnologia privata Aquitas Therapeutics.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Relazione di Banvi Satija, Manojna Mattipatla e Mrinalika Roy a Bangalore; Montaggio di Devika Siamnath e Aditya Soni

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.