Maggio 27, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Il futuro dell’industria petrolifera russa sarà cupo

A lungo termine, tuttavia, il futuro dell’industria russa, che paga la maggior parte del bilancio del governo, è diventato nuvoloso. Ad esempio, i clienti nei paesi ricchi dell’Europa come Cina, Germania e Italia sono ora un negoziatore duro che paga solo una frazione del prezzo del gas naturale russo.

La produzione di vasti giacimenti petroliferi della Siberia occidentale e altre vecchie attività che hanno reso la Russia il principale produttore mondiale di petrolio per decenni stanno diminuendo.

I nuovi settori della Russia intorno all’Artico sono “significativi per le loro condizioni operative estreme e i costi elevati”, secondo un recente studio di Energy Aspects, una società di ricerca.

In passato, le società occidentali hanno intrapreso progetti difficili come la perforazione marittima e il gas naturale liquefatto o il GNL, lasciando le società semplici ai rivali russi.

Da dove verranno i capitali e le conoscenze per questi progetti è ora in questione. Il più alto di questi sviluppi, Vostok, diffuso in un vasto nord, afferma il rapporto, è che “le sanzioni statunitensi e europee potrebbero destabilizzare la Russia a causa della crescente pressione sull’industria”.

Il 2 marzo, Tropicura, una società commerciale con sede a Singapore, ha dichiarato che stava finanziando una parte di Vostok, guidata dalla compagnia petrolifera statale Rosneft. “Revisione delle opzioni” Vostok Oil ha una quota del 10% di 1,5 1,5 miliardi, un veicolo per alcuni di questi sviluppi.

Vostok, un gruppo di progetti a livello del Mare del Nord, potrebbe essere la speranza della Russia nei prossimi anni, ma Miss. Mitrova e altri esperti affermano che anche dopo la vendita o la cessione di grandi società, l’industria russa potrebbe essere fusa per qualche tempo. I loro investimenti.

READ  La variante Omigron potrebbe aver preso il sopravvento su una parte del comune virus del raffreddore