Dicembre 9, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Inflazione, agricoltori e il costo del Ringraziamento

Oltre all’aumento dei salari, i prezzi dei fertilizzanti e del carburante sono in aumento da mesi, senza limiti. Dice che i suoi profitti sono diminuiti dal 10% al 15% quest’anno e il 2022 potrebbe essere peggio.

“Viene dalla base”, ha detto Jones. “Se raddoppi il prezzo di una merce, non puoi raddoppiare il raccolto”.

Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti Dice che il costo medio della cena è più alto del 5% Federazione americana dell’ufficio agricolo Suggerisce che un aumento potrebbe arrivare fino al 14%. L’indagine annuale dell’AFBF mostra l’aumento dei prezzi della maggior parte degli alimenti del Ringraziamento, dalle patate ai mirtilli rossi e ai tacchini.
quando Dati USDA Mostra che i prezzi a disposizione di alcuni agricoltori per i loro raccolti – come il grano – sono aumentati negli ultimi mesi, il che non è uniforme in tutto il mondo agricolo. L’USDA afferma che molti agricoltori attualmente non guadagnano molto per i loro raccolti. E quasi tutti hanno a che fare con l’aumento dei costi.

“Il mio prezzo è lo stesso, o inferiore”, ha detto Jones delle sue patate dolci.

Dogana per gli agricoltori

Patti Edelberg, vicepresidente della National Farmers’ Association, ha dichiarato: “Gli agricoltori prendono i prezzi, non i prezzi. “La gente paga di più nei negozi, ma ciò che ottengono gli agricoltori è lo stesso o molto volatile … infatti è l’intermediario che fa il profitto”.

In molti casi, afferma Edelberg, i trasformatori e i distributori che ricevono il cibo dall’azienda agricola e lo conservano sugli scaffali stanno ora inviando i loro costi crescenti ai consumatori. Lo ha confermato anche l’USDA. Molte di queste aziende stanno affrontando i propri problemi di catena di approvvigionamento, con merci e forniture ancora bloccate nelle navi mercantili, carenza di manodopera e aumento dei salari e dei costi per i camionisti.

La maggior parte degli allevatori di tacchini, secondo l’American Farm Bureau Federation, ha firmato accordi di vendita per questo Ringraziamento in primavera, ma ora è messa sotto pressione dai costi di produzione proprio come gli altri allevatori.

READ  Sondaggio della CNN: la maggior parte degli americani afferma che Biden non si è concentrato sulle questioni più importanti del paese

“L’aumento che abbiamo visto nei costi dei mangimi, dei fertilizzanti, del trasporto e della benzina – tutti questi costi aumentati sono pagati dagli agricoltori, ma sono bloccati nel prezzo che ottengono per i loro tacchini”, ha affermato l’economista senior Veronica Nike. Nell’American Farm Bureau Federation.

Costi operativi in ​​aumento

“In una certa misura, ora stiamo cercando di pagare l’incertezza del mercato”, ha affermato Trey Malone, agronomo della Michigan State University. “Siamo nel bel mezzo di una tempesta perfetta di eventi unici nella produzione agricola”.

Malone afferma che gli agricoltori devono ancora essere preparati per molti altri mesi a un costo più elevato in una vasta gamma di input, inclusi pesticidi, semi, fertilizzanti, carburante e manodopera. Ha detto che attualmente gli agricoltori stanno ottenendo prezzi più alti per i loro raccolti, il che è prolungato dall’aumento dei costi operativi.

All’inizio di novembre, l’AG Economic Barometer dell’Università di Purdue, che studia gli agricoltori americani, ha indebolito il sentimento degli agricoltori per il terzo mese consecutivo, toccando il livello più basso dai primi mesi dell’epidemia, in gran parte guidato dall’aumento dei prezzi dei fattori di produzione.

Alcuni agricoltori hanno accumulato prodotti costosi quando i fornitori si esauriscono. Altri stanno aspettando nella speranza che i prezzi scendano.

Gli aumenti dei prezzi della catena di approvvigionamento rispetto ai prezzi del lavoro già in aumento negli ultimi anni minacciano la fattoria di patate dolci di Matt Alvernas in California. La fattoria di famiglia realizza un profitto di oltre $ 100.000 all’anno, ma dice che quest’anno perderà $ 80.000 a $ 120.000. E i costi stanno solo aumentando.

READ  I leader in Africa affermano che le nazioni ricche devono abbandonare prima il petrolio e il gas

“L’anno prossimo perderemo un quarto di milione di dollari”, ha detto Alvernas. “Non avremo abbastanza soldi da prelevare l’anno prossimo per eseguire il nostro prestito operativo”.

Gli agricoltori si sono abituati all’instabilità e sia Alvernas che Jones sono ora alla ricerca di modi per adattarsi, come ridurre o passare ad altre colture.

“Ti renderà ansioso, ma non mi deluderò. Sopravviveremo”, ha detto Jones. “Dobbiamo ottenere un prezzo equo per ciò che produciamo”.