Maggio 23, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

La Nuova Zelanda riaprirà ai viaggiatori stranieri dal 30 aprile

Un pedone mascherato davanti al negozio ha gridato “Torna indietro!” I negozianti tornano nel distretto commerciale di Newmarket il 10 novembre 2021, a seguito dell’allentamento delle restrizioni di blocco sulla malattia da virus corona (COVID-19) ad Auckland, in Nuova Zelanda. REUTERS / Fiona Goodall

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

WELLINGTON, 24 novembre (Reuters) – Il governo ha detto mercoledì che la Nuova Zelanda chiuderà i suoi confini alla maggior parte dei viaggiatori internazionali per altri cinque mesi, delineando un allentamento cautelativo dei controlli alle frontiere esistenti dall’attacco COVID-19 a marzo. 2020

Con il suo isolamento geografico, il Pacifico meridionale ha implementato alcuni rigorosi controlli sull’epidemia tra i paesi dell’OCSE, controllando la diffusione di COVID-19 e aiutando la sua economia a crescere più rapidamente di molte delle sue controparti.

Ma l’eruzione della variante delta altamente contagiosa all’inizio di quest’anno ha costretto a cambiare strategia, con la città principale di Auckland che ora si sta gradualmente aprendo con l’aumento dei tassi di vaccinazione.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

I viaggiatori internazionali completamente vaccinati potranno entrare nel paese dal 30 aprile 2022 e riapriranno nel tempo, ha dichiarato il ministro della risposta del governo 19 Chris Hipkins in una conferenza stampa.

Neozelandesi completamente vaccinati e titolari di visto residenti nella vicina Australia. Puoi viaggiare in Nuova Zelanda dal 16, mentre i neozelandesi vaccinati e i titolari di visti di residenza di altri paesi saranno ammessi dal 13.

“Un approccio a una fase per riconnettersi con il mondo è un approccio sicuro per garantire che il rischio sia gestito con attenzione”, ha affermato Hipkins.

READ  L'informatore di Facebook "SNL" aiuta il Congresso a comprendere i social media

“Ciò riduce al minimo i potenziali impatti sulle comunità vulnerabili e sul sistema sanitario neozelandese”.

I passeggeri non dovranno più soggiornare in strutture isolate dallo stato, ma verranno eseguite altre misure, tra cui i test pre-partenza, la prova della vaccinazione completa e il test Covit-19 all’arrivo, ha affermato.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

Relazione Praveen Menon; Montaggio di Tom Hawke e Lincoln Feast

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.