Maggio 23, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

La Russia annuncia corridoi per l’evacuazione dei civili a Kiev, Kharkiv, Sumy e Mariupol

A Ukrainian man rides his bicycle near a factory and a store burning after it was bombarded in Irpin, on the outskirts of Kyiv, Ukraine, March 6, 2022. (AP Photo/Emilio Morenatti)

I legislatori statunitensi cercano di limitare il commercio con la Russia; Prezzo del petrolio in aumento, i mercati stanno crollando

La portavoce della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha affermato che la Camera dei rappresentanti sta valutando una legislazione per isolare ulteriormente la Russia dall’economia globale, incluso il divieto di importazione di petrolio e prodotti energetici negli Stati Uniti.

In mezzo all’aumento dei prezzi della benzina negli Stati Uniti, l’amministrazione Biden non ha ancora chiesto il divieto delle importazioni di petrolio in Russia.

In una lettera ai Democratici rilasciata domenica sera, Pelosi ha affermato che la legislazione in esame annullerebbe anche le normali relazioni commerciali con Russia e Bielorussia e avvierà il processo per impedire alla Russia di aderire all’Organizzazione mondiale del commercio.

Pelosi afferma che la Camera dei rappresentanti consentirà all’amministrazione Biden di aumentare le tariffe sulle importazioni russe.

Pelosi ha affermato che il Congresso intende approvare la richiesta dell’amministrazione Biden di 10 miliardi di dollari in sostegno umanitario, militare ed economico per l’Ucraina, come parte della legislazione completa sul finanziamento del governo questa settimana.

Il prezzo del greggio Brent del Mare del Nord, il benchmark europeo, è salito al massimo in 14 anni di $ 140 a causa della guerra in Ucraina, puntando al massimo storico di $ 147,50.

Il prezzo di un barile di petrolio Brent è aumentato del 33% dall’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che Washington era in “discussioni attive” con i paesi europei sul divieto delle importazioni di petrolio russo, sebbene si sia rifiutato di annunciare un boicottaggio completo.

READ  Almeno 3 elicotteri militari russi sono stati fatti saltare in aria in un raid ucraino all'aeroporto di Kherson

Anche se il petrolio è ancora tecnicamente esente da sanzioni, gli esportatori di petrolio russi stanno lottando per trovare acquirenti. La Shell è una delle poche società che ancora acquistano petrolio russo, anche se dice che donerà i suoi profitti alle cause ucraine.

Il prezzo dell’oro è salito a oltre $ 2000 nel commercio asiatico mentre gli investitori scappano verso il bene rifugio. Il prezzo dell’oro ha raggiunto il livello più alto da settembre 2020.

Con i mercati azionari aperti dopo il fine settimana in Asia, l’indice di riferimento Nikkei 225 in Giappone è in calo di oltre il tre percento.

L’indice Hang Seng di Hong Kong sta crollando di oltre il 4%.

I futures S&P statunitensi sono in calo di oltre l’1,5%.

Due delle quattro più grandi società di contabilità internazionale del mondo si sono ritirate dalla Russia.

Sia KPMG che PricewaterhouseCoopers affermano che interromperanno i loro rapporti con le aziende associate in Russia. KPMG ha detto che si sarebbe ritirato anche dalla Bielorussia.

KPMG International ha dichiarato in una dichiarazione che sarebbe “estremamente difficile” per le sue società in Russia e Bielorussia lasciare la rete. KPMG ha più di 4.500 dipendenti nei due paesi.

PricewaterhouseCoopers afferma di avere 3.700 dipendenti presso la sua controllata PwC Russia e sta lavorando a una “transizione ordinata” dell’attività.

Le altre due grandi aziende – Deloitte ed Ernst & Young – non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento dell’Associated Press.