Maggio 28, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

La Russia occupa l’Ucraina e le notizie di Vladimir Putin

Un residente della città ucraina di Kherson ha detto a Christiane Amanpour della CNN che i soldati russi erano a Kherson, ma quella città ha insistito sul fatto che “città ucraina, vogliamo essere una città ucraina”.

“La nostra città… è stata inondata dagli occupanti russi, ma la bandiera è ancora ucraina e speriamo che rimanga ucraina”, ha detto Svetlana Zorina, 27 anni, residente a Kerson. “Ci fidiamo del nostro sindaco. Ci fidiamo del nostro governo. Ci fidiamo del nostro esercito. Crediamo nel nostro successo. Siamo una città ucraina, vogliamo essere una città ucraina”, ha detto Zorina.

In una dichiarazione condivisa mercoledì sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Kherson Ihor Kolykhaiev ha affermato che l’esercito ucraino non era più in città e che i suoi cittadini devono ora eseguire le istruzioni degli “uomini armati che sono venuti all’amministrazione cittadina” – indicando che era la città. Ora è passato sotto il controllo russo.

L’intelligence militare britannica, rilasciata all’inizio di giovedì, ha notato che “alcune truppe russe sono entrate nella città di Gershon”, ma hanno avvertito che la situazione militare sul campo “non era chiara”.

In una dichiarazione giovedì, Hernandez Lahuda, capo dell’amministrazione statale regionale di Kersen, ha affermato che le forze russe hanno “completamente” occupato l’edificio dell’amministrazione statale regionale.

Zorina, che vive a Kherson, ha descritto la situazione sotterranea della città ad Amanpur. “Non usciamo perché è pericoloso. Oggi, per la prima volta, mi sono reso conto che avevano del cibo vicino a un negozio a cento metri da me, ma eravamo circondati dai russi e non c’era niente, e non era possibile servire cibo o medicine qui.

READ  Patrick Leahy, il senatore degli Stati Uniti più longevo ancora in carica, non si candiderà alla rielezione

“Quindi cerchiamo di risparmiare il più possibile, abbiamo cibo, ma sarà sufficiente per due settimane”, ha detto.

Zorina ha detto che l’amministrazione comunale stava lavorando nonostante la disinformazione russa. “Il nostro sindaco è in contatto con noi e l’amministrazione comunale è in contatto con noi. Ci sono canali di telegramma. L’ufficio del nostro sindaco ha un sito Web in cui condividono informazioni con noi e diffondono informazioni “, ha detto alla CNN.

“C’è un’enorme propaganda che i russi stanno cercando di diffondere tra il popolo tedesco e ucraino. Vogliamo entrare a far parte della Crimea. Non è vero. Non lo vogliamo. Nei prossimi due giorni il sindaco ci racconta come la città funzionerà, i trasporti opereranno per coloro che lavorano nella centrale elettrica, nella centrale idrica, ecc.

Alla domanda sulla presenza della Russia in città, Sorina ha detto: “I soldati russi non hanno idea del perché siano venuti qui. Non sanno quale sia il loro obiettivo. Vengono trattati male.

Zorina ha descritto la terribile situazione umanitaria nella città a seguito dell’occupazione russa e ha affermato che “molti edifici pubblici sono stati attaccati … le persone sono sedute negli appartamenti o negli scantinati e una donna – le donne incinte li hanno partoriti . Bambini nel seminterrato.”

“Non voglio andarmene. Non voglio diventare un rifugiato. Voglio vivere nel mio paese. Sono nato a Gerson. Ho vissuto qui per tutta la vita, non voglio cambiarlo, spero che finisca presto, l’esercito russo se ne va, i residenti se ne vanno “, ha detto.

“Voglio vivere in Ucraina. Sono ucraino”, ha aggiunto.