Maggio 27, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Le azioni salgono, il petrolio scivola mentre gli investitori osservano i negoziati in Ucraina

Le azioni salgono, il petrolio scivola mentre gli investitori osservano i negoziati in Ucraina

Lunedì le azioni sono aumentate e i prezzi del petrolio sono scesi, attenuando i timori che l’aumento dei prezzi delle materie prime possa far deragliare l’economia statunitense mentre gli investitori attendono un possibile aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve alla fine di questa settimana.

Il Dow Jones Industrial Average è in rialzo di quasi l’1% e l’indice S&P 500 è in rialzo dello 0,6%. indice azionario di riferimento Giù per quattro delle ultime cinque settimane. Gli investitori sono rimasti spaventati dalla guerra in Ucraina e dall’aumento dei prezzi delle materie prime innescato dal conflitto, nonché dalla prospettiva di tassi di interesse più elevati. Hanno pagato per I paradisi percepiti sono come l’orodurante la vendita di azioni.

Gli investitori hanno detto commenti positivi da parte di funzionari sia ucraini che russi in merito giro di trattative Lunedì i mercati si sono rafforzati. L’indice Nasdaq Composite incentrato sulla tecnologia è salito dello 0,4%.

condivisioni

una mela

Diminuito dell’1% con lo scoppio del Covid-19 in Cina Interruzione della produzione da parte di un importante fornitore nella città di Shenzhen.

Mentre il calo dei prezzi del petrolio potrebbe attenuare i timori di un rallentamento della spesa dei consumatori in un aumento record dei prezzi della benzina, una possibile ragione del calo del petrolio – l’epidemia di Covid-19 in Cina – potrebbe rinnovare le preoccupazioni su una potenziale catena di approvvigionamento e il conseguente impatto sul economia globale economia americana. La carenza di qualsiasi cosa, dai chip dei computer al cioccolato, ha ostacolato la crescita per mesi poiché la variante Omicron ha modificato i piani aziendali e ha aumentato i costi per le aziende grandi e piccole. piccola impresa.

READ  Il Consiglio del lavoro cerca di costringere Amazon a restituire il lavoratore licenziato

“Chiusura della Cina e potenziali problemi della catena di approvvigionamento, le persone ne hanno paura”, ha affermato Joe Saluzzi, co-responsabile del trading azionario di Themis Trading. “Proprio come pensavi di ottenere sollievo nella catena di approvvigionamento, potremmo subire un altro colpo.”

Ha affermato che potenziali perdite economiche potrebbero annullare le aspettative di un aumento dei tassi da parte della Federal Reserve entro la fine dell’anno. Gli investitori stanno rivolgendo la loro attenzione Riunione sulla politica monetaria della Federal Reserveche si conclude mercoledì. La banca centrale dovrebbe aumentare il tasso di interesse di riferimento per la prima volta dal 2018, poiché i funzionari cercano di raffreddare la domanda e tenere sotto controllo l’inflazione. Affronta un ambiente straordinariamente complesso caratterizzato da un mercato del lavoro ristretto, turbolenze nell’offerta e, più recentemente, la guerra in Ucraina.

L’indice Shanghai Composite cinese è sceso del 2,6% Dopo che Shenzhen è entrata in blocco per contenere il coronavirus. In Europa, l’indice Stoxx Europe 600 è salito dello 0,9%, guidato da azioni di case automobilistiche e banche.

La chiusura potrebbe ostacolare la domanda di petrolio e i futures sul greggio Brent, il benchmark internazionale, sono scesi del 5,6% a $ 103,19 al barile. Una settimana fa, i prezzi del greggio Brent hanno raggiunto i 139 dollari al barile, il più alto dal 2008, quando la guerra in Ucraina ha sconvolto i mercati globali delle materie prime.

Il rendimento del Treasury a 10 anni è salito al 2,09% lunedì dal 2,004% di venerdì. I rendimenti si stanno muovendo nella direzione opposta ai prezzi delle obbligazioni e sono sulla buona strada per raggiungere la chiusura più alta da luglio 2019.

L’indice S&P 500 di riferimento è caduto in quattro delle ultime cinque settimane.


Foto:

Spencer Platt/Getty Images

Altrove sui mercati delle materie prime, il commercio di nichel è rimasto sospeso al London Metal Exchange, che la scorsa settimana ha bloccato il mercato per contenere un Grande aumento dei prezzi.

Edward Park, Chief Investment Officer di Brooks McDonald. “Le aspettative erano molto basse alla fine della scorsa settimana”.

“C’è sicuramente il rischio di un’ondata di volatilità a breve termine se i negoziati vengono sospesi o se sembra che stiano andando nella direzione sbagliata”, ha aggiunto.

Nonostante le speranze di negoziazioni, il Il conflitto è in aumento C’è una crescente preoccupazione tra funzionari e investitori che la guerra possa estendersi oltre l’Ucraina. Un attacco aereo russo contro un centro di addestramento militare ucraino vicino al confine polacco ha ucciso 35 persone domenica. La Russia ha chiesto alla Cina equipaggiamento militare e altri aiuti per il suo sforzo bellico, secondo i funzionari statunitensi.

I prezzi delle materie prime sono caldi ora. Ma i prezzi che gli investitori pagano sul mercato aperto per materie prime come caffè, rame o mais non hanno nulla a che fare con il prezzo che i clienti pagano nel negozio. Lo spiega Dion Rabouin del WSJ. Illustrazione: Adele Morgan

Scrivi a Joe Wallace all’indirizzo [email protected]

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8