Maggio 23, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Le conseguenze economiche della guerra in Ucraina

OhVER Il L’intensificarsi del rischio geopolitico nell’ultimo decennio è stata una caratteristica costante della politica mondiale, sebbene l’economia globale ei mercati finanziari lo abbiano eroso. Dalla rivalità tra Cina e Stati Uniti all’ascesa dei governanti populisti in America Latina e alle tensioni in Medio Oriente, sia le aziende che gli investitori hanno stabilito che le conseguenze economiche sarebbero state ridotte.

Ascolta questa storia.
Goditi più audio e podcast iOS o Androide.

Il tuo browser

È probabile che l’invasione russa dell’Ucraina rompa questo schema poiché isola l’undicesima economia più grande del mondo e uno dei suoi maggiori produttori. Impatti globali immediati Ci saranno alcune perturbazioni nei mercati finanziari a causa dell’inflazione elevata, della bassa crescita e dell’aggravarsi delle sanzioni economiche. La flessione a lungo termine indebolirà ulteriormente il sistema delle catene di approvvigionamento globalizzate e dei mercati finanziari integrati che hanno dominato l’economia mondiale dal crollo dell’Unione Sovietica nel 1991.

Inizia con lo shock degli oggetti. In quanto principale fornitore di gas in Europa, la Russia è uno dei maggiori produttori mondiali di petrolio e un importante fornitore di metalli industriali come nichel, alluminio e palladio. Russia e Ucraina sono entrambi i principali esportatori di grano, mentre Russia e Bielorussia (proxy russo) sono ricchi di potassio e fertilizzanti. Poiché i prezzi delle materie prime sono aumentati quest’anno, ora è probabile che aumentino ulteriormente. Tra le notizie di esplosioni in tutta l’Ucraina, i prezzi del petrolio Brent hanno superato i 100 dollari al barile la mattina del 24 febbraio e i prezzi del gas europeo sono aumentati del 30%.

La consegna della merce può essere danneggiata in due modi. La loro distribuzione può essere interrotta se l’infrastruttura fisica, come condutture o porti del Mar Nero, viene distrutta. In alternativa, profonde restrizioni sui magazzini russi potrebbero impedire ai clienti occidentali di acquistarlo. Fino ad ora, entrambe le parti sono state diffidenti nell’armare l’energia e il commercio di merci in corso durante la Guerra Fredda. Le sanzioni non sono state revocate dopo l’invasione della Crimea PP, L’esecuzione negli Stati Uniti della società metalmeccanica russa Rusal nel 2018 è stata di breve durata, poiché ExxonMobil o Shell hanno investito in Russia. La decisione della Germania di colpire il gasdotto North Stream 2 il 22 febbraio è stata in gran parte un segno che non stava più trasportando gas dalla Russia all’Occidente.

Tuttavia, ora ci saranno restrizioni occidentali all’industria russa delle risorse naturali, che ridurranno le forniture globali. La Russia potrebbe reagire creando deliberatamente barriere all’aumento dei prezzi. Gli Stati Uniti potrebbero fare affidamento sull’Arabia Saudita per aumentare la produzione di petrolio e consentire alle sue società nazionali di scisto di aumentare la produzione.

Il secondo shock riguarda la tecnologia e il sistema finanziario globale. Sebbene il commercio di risorse naturali sia un’area interdipendente tra Occidente e Russia, l’equilibrio del potere economico nel settore finanziario e tecnologico rimane unilaterale. È quindi probabile che gli Stati Uniti impongano restrizioni più severe in stile Huawei alle società tecnologiche russe, limitino l’accesso a semiconduttori e software sofisticati e alle due maggiori banche russe, Sberbank e Blacklist. VTBO cercando di disconnettere la Russia Veloce Sistema di messaggistica utilizzato per le transazioni bancarie transfrontaliere.

Le misure tecnologiche trascineranno la crescita della Russia nel tempo e infastidiranno i suoi consumatori. Le restrizioni bancarie morderanno immediatamente, causando una crisi finanziaria e bloccando i flussi di cassa in entrata e in uscita dal Paese. La Russia ha cercato di proteggere la sua economia proprio da questo: dall’invasione della Crimea nel 2014, la quota delle sue fatture in dollari è crollata e ha creato riserve valutarie. Comunque fa male. La Russia si rivolgerà alla Cina per i suoi bisogni finanziari. Il commercio tra i due paesi è già isolato dalle sanzioni occidentali, con solo il 33% delle rimesse dalla Cina alla Russia ora detenute in dollari, rispetto al 97% del 2014.

Le banche occidentali sembrano avere pochissima esposizione alla Russia. Tuttavia, nessuna grande economia è stata tagliata fuori dal sistema finanziario globale dall’inizio dell’era moderna della globalizzazione negli anni ’90 e il rischio di epidemie diffuse tra i mercati, sebbene apparentemente basso, non può essere escluso.

Cosa significa tutto questo per l’economia mondiale? La Russia sta affrontando un grave ma pericoloso shock economico poiché il suo sistema finanziario è isolato. Per quanto riguarda l’economia globale, è probabile che l’aumento dell’inflazione sia esacerbato dall’aumento dei prezzi delle risorse naturali e dall’intensificarsi della crisi che sta affrontando le banche centrali.

L’impatto a lungo termine è quello di accelerare la divisione del mondo in gruppi economici. La Russia sarà costretta a spostarsi a est, facendo molto affidamento sui legami commerciali e finanziari con la Cina. Un principio chiave della globalizzazione – che devi commerciare con tutti, non solo con i tuoi alleati geopolitici – è ancora valido, come chiedono molti politici e organizzazioni in Occidente, non solo per la Russia ma anche per altre dittature. La Cina esaminerà le sanzioni occidentali alla Russia e deciderà se intensificare la sua campagna per l’autosufficienza. L’invasione dell’Ucraina non causerà oggi una crisi economica globale, ma cambierà il modo in cui l’economia mondiale ha funzionato per decenni.

Per un’analisi più approfondita sulle più grandi storie dell’economia, degli affari e dei mercati, iscriviti alla nostra newsletter settimanale Money Talks.

Puoi trovare la nostra ultima copertura della crisi ucraina qui

Questo articolo o sezione necessita di fonti o riferimenti che appaiono in pubblicazioni credibili di terze parti.

READ  Incendio in Colorado: ordine di evacuare più di 30.000 persone