Maggio 28, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Le morti del governo indiano hanno superato le 500.000, ma alcuni analisti stimano il numero a milioni

Nuova Delhi, 4 febbraio (Reuters) – Il bilancio ufficiale delle vittime del COVID-19 in India ha superato venerdì 500.000, con alcuni analisti di dati che hanno affermato che è stato violato l’anno scorso, ma studi imprecisi e il bilancio delle vittime potrebbero raggiungere i milioni. Malattia.

Il paese con il quarto maggior numero di decessi al mondo ha registrato 400.000 decessi entro luglio 2021 dopo un focolaio catastrofico della variante delta del virus corona, secondo i dati ufficiali. Alcuni ritengono che le cifre siano troppo alte.

“Il nostro studio, pubblicato sulla rivista Science, stima 3 milioni di morti per COVID in India entro la metà del 2021 utilizzando tre diversi database”, ha detto a Reuters Chinmay Thumbe, assistente professore presso l’Indian Institute of Management di Ahmedabad.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il mese scorso, il governo indiano ha respinto lo studio in quanto privo di fondamento Avviso La segnalazione di nascita e morte ha una struttura forte.

Gli Stati dell’India registrano i decessi per malattia del governo dopo aver compilato i dati dai loro distretti. Negli ultimi mesi, diversi stati hanno aggiornato il bilancio delle vittime, sotto la pressione di alcuni alti tribunali nazionali. Nella maggior parte dei casi, i funzionari hanno affermato che c’erano difetti dovuti a registrazioni tardive e altri errori amministrativi.

L’India è attualmente nel mezzo di una terza ondata di corona virus guidata dalla variante Omigran, con alcuni massimi esperti che già affermano di essere socialmente contagiosa, anche se i funzionari federali affermano che la maggior parte dei casi è lieve. Per saperne di più

READ  40 La migliore forno elettrico pizza e del 2022 - Non acquistare una forno elettrico pizza e finché non leggi QUESTO!

Il mese scorso, il governo ha allentato le regole dei test e ha chiesto agli stati di abbandonare i test obbligatori fino a quando non saranno più anziani o non affronteranno altre condizioni relative a casi confermati. Ma il governo ha emesso una circolare rivista che avverte che se il numero di test è diminuito, avrebbero perso la diffusione del virus.

Secondo i dati ufficiali, il numero totale di contagi da Covid in India ha raggiunto i 41,95 milioni, il secondo più alto al mondo dopo gli Stati Uniti.

Per prevenire nuove rivolte, il governo ha vaccinato un terzo dei 939 milioni di adulti idonei con il regime obbligatorio di due dosi.

Le autorità indiane stanno conducendo campagne di vaccinazione in parti remote del paese per aumentare i tassi di vaccinazione arretrata, con gli operatori sanitari che vanno porta a porta per distribuire i vaccini.

“Faccio loro capire quanto siano importanti i vaccini per sfuggire al corona virus”, ha detto a Reuters l’operatore sanitario Asmita Koladia, che è costretta a portare con sé la sua bambina a causa della mancanza di assistenza all’infanzia.

Nella capitale del paese, Delhi, poiché le nuove infezioni della variante Omicron sono crollate dal picco, le autorità hanno affermato che allentano ulteriormente le restrizioni e consentiranno la riapertura di scuole e college da lunedì, consentendo il pieno personale degli uffici privati.

Anche i complessi sportivi della città riapriranno, ha detto venerdì il suo vice primo ministro Manish Sisodia in un webcast.

Compromesso con il tempo, dolore

Secondo il ministero della Salute dell’Unione, nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 1.072 decessi, portando il totale a 500.055 in India venerdì. Di questi, 335 decessi sono stati segnalati dallo stato meridionale del Kerala, che ha aggiornato i dati per diverse settimane, con i decessi dell’anno scorso.

READ  Il promettente segnale SETI appartiene alla razza umana

Il Kerala, con meno del 3% degli 1,35 miliardi di abitanti dell’India, rappresenta quasi l’11% di tutti i decessi nel paese.

“Alcuni stati come il Kerala registrano le loro morti arretrate sotto pressione giudiziaria, ma non tutti gli stati lo fanno”, ha affermato Gautam Menon, professore di fisica e biologia all’Università di Asoka vicino alla capitale.

In Gujarat, lo stato d’origine del primo ministro Narendra Modi, le autorità hanno ricevuto più di 100.000 richieste di risarcimento per Kovit-19, di cui 87.000 sono state approvate, ha affermato un alto funzionario del governo.

Secondo i dati del governo, il numero di richieste di risarcimento ricevute è quasi 10 volte superiore al bilancio ufficiale delle vittime COVID-19 di 10.545.

“Non mancano le segnalazioni di decessi COVID-19 … La politica di assegnazione di risarcimenti in base agli ordini della Corte Suprema è molto generosa, motivo per cui il numero di ricorrenti è superiore ai decessi COVID-19”, ha affermato il funzionario, rifiutando identificare per la delicatezza delle discussioni.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Report di Neha Arora a Nuova Delhi e Sumit Khanna ad Ahmedabad; Dichiarazione aggiuntiva di Shilpa Jamkandigar a Mumbai; Montaggio di Sanjeev Miklani, Raju Gopalakrishnan, Michael Perry e Muralikumar Anandaraman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.