Maggio 23, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Le prime immagini dei danni causati dall’eruzione vulcanica di Tonga mostrano comunità ricoperte da una densa cenere

Le immagini satellitari mostrano uno scenario simile sull’isola principale di Tonga, nel distretto di Kolofo della capitale, con alberi e case completamente ricoperte da detriti vulcanici. Alcuni edifici sembrano essere crollati e gli operatori umanitari sono attualmente preoccupati per l’inquinamento delle acque e la sicurezza alimentare nel distretto.

Avanti e indietro: SLe immagini satellitari del porto principale di Nokuoloba, la capitale delle Tonga, mostrano l’impatto di una massiccia eruzione vulcanica e di uno tsunami.

Ma poiché le prime vittime di Tonga nel disastro naturale sono state confermate e i soccorsi sono continuati, gli operatori umanitari hanno avvertito che la vera portata della devastazione era sconosciuta. Le comunicazioni sono state gravemente danneggiate dal disastro: alcune piccole isole sono state completamente interrotte.

Alexander Mathews, direttore del Comitato internazionale della Croce Rossa e della Croce Rossa, ha affermato che oltre alla cenere, ci sono stati “ingenti danni costieri a causa dell’onda dello tsunami”.

“Siamo particolarmente preoccupati per le isole basse vicino all’eruzione”, ha aggiunto. “Al momento, sappiamo molto poco”.

Secondo funzionari di diversi paesi donatori, gli aiuti umanitari al paese sono stati ostacolati dalla cenere sulla pista dell’aeroporto della capitale.

La pista principale dell'aeroporto internazionale Fua 'Amodu di Tonga è parzialmente ostruita dalla cenere vulcanica.

Martedì la Nuova Zelanda invierà due navi della Royal Navy nella sua connazionale isola del Pacifico, ha affermato il ministro della Difesa del paese Beanie Henare in una dichiarazione, aggiungendo che ci vorranno tre giorni per raggiungere Tonga.

Due navi, tra cui HMNZS Wellington e HMNZS Aotearoa, trasporteranno un elicottero Seaspride e forniture umanitarie e di soccorso in caso di calamità, ha affermato Beanie.

“L’acqua è una priorità assoluta per Tonga in questa fase e l’HMNZS Aotearoa può trasportare 250.000 litri e l’impianto di desalinizzazione può produrre 70.000 litri al giorno”, ha aggiunto.

La vista aerea del velivolo P-3K2 Orion Surveillance mostra un'elevata caduta di cenere il 17 gennaio 2022 a Nomuka, Tonga.

Danni significativi sono stati segnalati in tutta Tonga, sede di oltre 100.000 persone, la maggior parte delle quali vive nell’isola principale di Tongatabu. Secondo Shyrana Ali, CEO di Save the Children Fiji, almeno 100 case in tutto l’arcipelago sono state danneggiate e almeno 50 sono state completamente distrutte. Ma ha aggiunto che il numero potrebbe aumentare mentre i soccorritori lavorano per ripristinare i collegamenti di comunicazione.

READ  La Nuova Zelanda riaprirà ai viaggiatori stranieri dal 30 aprile

“Questa è una crisi unica che dobbiamo affrontare a causa della mancanza di comunicazione … La sfida più grande in questa fase è ottenere informazioni dettagliate dalle autorità e da Tonga”, ha detto Ali, aggiungendo che si aspettano di vedere carenze d’acqua. Nei prossimi giorni.

Un importante cavo di comunicazione sottomarino che collega Tonga alle Fiji è stato danneggiato e le riparazioni non dovrebbero iniziare prima del 1° febbraio.

“Questo cavo è essenziale affinché Tonga abbia tutte le connessioni digitali con il resto del mondo”, ha affermato martedì Dean Weverka, chief technology officer e vicepresidente esecutivo delle operazioni di South Cross Cables.

Un'eruzione vulcanica sottomarina a Tonga che ha innescato un'allerta tsunami per diverse nazioni insulari del Pacifico meridionale può essere vista in un'immagine satellitare scattata il 15 gennaio 2022.

Morti a Tonga

Almeno tre persone sono rimaste uccise a Tonga mentre le onde dello tsunami hanno colpito la costa, allagando le comunità residenziali e tagliando l’elettricità.

I tre morti erano un uomo britannico di 50 anni, una donna di 65 anni dell’isola di Mango e un uomo di 49 anni dell’isola di Nomuka, ha detto l’ufficio del Primo Ministro di Tonga in una dichiarazione martedì.

Il corpo della donna britannica Angela Clover è stato trovato dopo essere stata travolta dalle onde, ha detto lunedì suo fratello Nick Ellini in una dichiarazione.

Clover, che vive con suo marito nella capitale, Nuku’aloba, e gestisce un ente di beneficenza per il benessere degli animali, ha detto che Ellini ha cercato di salvare i suoi cani quando le onde si sono abbattute.

“Era il sogno di Angela nuotare con le balene, ed è stata Tonga a darle l’opportunità di realizzare questi sogni”, ha detto Ellini.

Secondo gli esperti, l’eruzione di Hanga Tonga-Hunga Habai di sabato potrebbe essere la più grande eruzione vulcanica registrata dall’eruzione del Pinatubo del 1991 nelle Filippine.

READ  Incendio in Colorado: ordine di evacuare più di 30.000 persone

Ha creato onde alte fino a 15 metri, che hanno colpito la costa occidentale di Tongatabu, ‘Yuva e le isole Hobby.

L’ufficio del Primo Ministro ha detto che tutte le case sull’isola di Mango erano state distrutte; Sull’isola di Phonofu rimangono solo due case e sull’isola di Nomuka sono stati arrecati gravi danni.

Non è chiaro quante case ci fossero sulle isole prima della massiccia eruzione vulcanica di sabato e dello tsunami che ne è seguito.

Il primo ministro Xiaozi Sovaleni ha affermato che ulteriori soccorsi sono stati inviati a Mango, Fonofuwa e Nomuka in base alla gravità del danno riscontrato.

Sono iniziati i processi di evacuazione delle aree colpite dalle piccole isole di Atta a Tongadapu e da Mango e Phonofuwa all’isola di Nomuka.

L’ufficio del Primo Ministro ha affermato che tutti i voli nazionali e internazionali sono stati posticipati fino a nuovo avviso poiché gli aeroporti sono ancora consentiti.

Foto e video immediatamente caricati sui social hanno mostrato persone in fuga dallo tsunami, e il cielo pomeridiano era già scuro dalla nuvola grigia. Barche e grossi massi si sono arenati a Nuku’aloba, danneggiando i negozi lungo la costa.

Si sono fatte sentire le onde dello tsunami Migliaia di miglia Lontano sulla costa occidentale delle Hawaii, del Giappone e degli Stati Uniti. La polizia nazionale peruviana ha detto domenica che almeno due persone sono morte in Perù a causa di “strane ondate”.

Questa eruzione vulcanica si trova sull’attivo anello di fuoco del Pacifico, a circa 65 chilometri (40 miglia) a nord della capitale Tonga.

È attivo dal 20 dicembre, ma è stato dichiarato inattivo l’11 gennaio, secondo la sussidiaria della CNN Radio New Zealand.

READ  Il presidente filippino Duterte si candiderà alle elezioni del Senato del 2022, respingendo la gara contro sua figlia