Ottobre 18, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

L’ex capo del software al Pentagono afferma che la Cina ha vinto la guerra dell’IA con gli Stati Uniti

Il veicolo di consegna autonomo di Tomo è stato presentato alla Conferenza mondiale sull’intelligenza artificiale (WAIC) l’8 luglio 2021 a Shanghai, in Cina.

LONDRA, 11 ottobre (Reuters) – La Cina ha vinto la guerra dell’intelligenza artificiale con gli Stati Uniti e si sta avviando verso il dominio del mondo grazie ai suoi progressi tecnologici, ha detto al Financial Times l’ex capo del software del Pentagono.

È probabile che la Cina, la seconda economia mondiale, dominerà molte delle principali tecnologie emergenti, in particolare l’intelligenza artificiale, la biologia artificiale e la genetica, entro un decennio, secondo le stime dell’intelligence occidentale.

Nicholas Sailon, il primo chief software officer del Pentagono, si è dimesso per protestare contro la lentezza del cambiamento tecnologico nelle forze armate statunitensi, affermando che la mancata risposta metterebbe in pericolo gli Stati Uniti.

“Non abbiamo possibilità di una lotta competitiva contro la Cina tra 15 o 20 anni. In questo momento, questo è un accordo già concluso; secondo me è già finito”, ha detto al giornale. “Se ci vuole una guerra o no è una specie di storia.”

La Cina domina il futuro del mondo, controllando tutto, dalle descrizioni dei media alla geopolitica, ha affermato.

Ceylan ha incolpato la riluttanza e le invenzioni noiose di aziende americane come Google (GOOGL.O) Lavorare su discussioni etiche complete sull’intelligenza artificiale e la tecnologia nello stato.

Google non è immediatamente disponibile per commenti al di fuori dell’orario di lavoro.

Silen ha affermato che le aziende cinesi hanno l’obbligo di lavorare con il loro governo e fare “investimenti massicci” nell’intelligenza artificiale indipendentemente dall’etica.

READ  L'ex pilota capo della tecnologia del Boeing 737 Max è stato accusato di frode

Ha detto che la sicurezza informatica degli Stati Uniti era “a livello di scuola materna” in alcuni dipartimenti governativi.

Xylan ha annunciato le sue dimissioni all’inizio di settembre, affermando di essere stato ripetutamente responsabile di sforzi informatici inesperti da parte di funzionari militari.

Un portavoce dell’Air Force ha dichiarato di aver discusso con Sailon le raccomandazioni per il futuro sviluppo del software nel settore a seguito delle dimissioni del segretario dell’aeronautica statunitense Frank Kendall e lo ha ringraziato per i suoi contributi.

Rapporto di Guy Falconbridge; Montaggio Muralikumar Anandaraman, Robert Brussel

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.