Maggio 27, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Olimpiadi in diretta: la Norvegia è in testa al medagliere con 16 ori

Olimpiadi in diretta: la Norvegia è in testa al medagliere con 16 ori
credito…Chang W. Lee / Il New York Times

Più di un mese fa, quando le classifiche olimpiche stavano ancora spuntando, l’allenatore della Svezia ha dato una sincera valutazione di un campo la cui fluidità e ambiguità ha sconcertato i dirigenti dell’hockey maschile di tutto il mondo.

“Russia e Finlandia sono forti”, ha detto Johann Garbinlov.

Hanno giocato per la medaglia d’oro domenica, quando la Finlandia ha battuto la Russia 2-1, nell’ultima competizione in programma per i Giochi di Pechino.

I finlandesi non hanno esitato a lanciare un feroce attacco di ghiaccio all’Indoor National Stadium, più che raddoppiando i russi nei tiri nel primo periodo.

Gioco della medaglia d’oro maschile

Ultimo

T
Bandiera della Repubblica Dominicana

Comitato Olimpico Russo

1

0

0

1

bandiera pinna

Finlandia

0

1

1

2

I russi hanno comunque preso il comando dalla prima. Ma anche con il ritmo del finlandese in calo di un secondo, il gol ha pareggiato il punteggio e il torneo è entrato nell’ultimo periodo regolamentare con la partita in parità.

Tuttavia, il gol nel terzo tempo di un finlandese si è rivelato decisivo ed è uscito senza alcuni dei drammi dei calci di rigore che erano diffusi nelle partite di eliminazione a Pechino.

La competizione di domenica è culminata in un torneo olimpico spogliato, per la seconda partita consecutiva, degli attuali giocatori della NHL, che ha lasciato molti elenchi in gran parte pieni di giocatori di college, circuiti europei e altri campionati invisibili.

Ci sono state delle sorprese lungo la strada. Gli Stati Uniti, che hanno inviato la loro squadra più giovane ai Giochi dal 1994, hanno spazzato via il turno preliminare e stabilito un record perfetto. Prima di perdere nei quarti di finale contro la Slovacchia Che si è conclusa ai rigori. La Slovacchia ha vinto la medaglia di bronzo, la sua migliore prestazione olimpica nell’hockey maschile, quando ha messo in imbarazzo la Svezia che ha quasi raggiunto la partita per la medaglia d’oro.

Il torneo è stato molto più interessante della competizione femminile, visto che Canada e Stati Uniti hanno dominato, come al solito e come previsto. I canadesi hanno vinto l’oro battendo gli americani giovedì. La Finlandia ha vinto la medaglia di bronzo.

Ma nella competizione maschile, la nazionale russa – che ufficialmente gareggiava come Comitato Olimpico Russo come punizione per la storia di doping del Paese – era la favorita prima del torneo, anche se imperfetta.

I russi hanno quasi perso la prima partita a Pechino, un incontro con gli svizzeri. Poi hanno battuto la Danimarca, che stava mostrando le sue Olimpiadi nell’hockey maschile, di due gol. La squadra ceca ha battuto i russi 6-5 per finire il turno preliminare.

Si sono comunque assicurati un posto nei quarti di finale, battendo di nuovo la Danimarca, e poi sono sopravvissuti a una semifinale contro la Svezia venerdì sera, quando ci sono voluti 17 tiri di rigore per determinare il vincitore.

I finlandesi hanno avuto un percorso un po’ più agevole nell’incontro di domenica: hanno battuto la Slovacchia nel turno preliminare, dove hanno anche battuto la Lettonia e la Svezia, spogliando la Svizzera nei quarti di finale. Hanno battuto di poco la squadra slovacca in semifinale, ma sono stati guidati da una partita ben al di sotto delle loro controparti russe.

Ma domenica sono stati i russi a segnare il primo gol. Mikhail Grigorenko, un attaccante che ha fatto parte della squadra russa vincitrice della medaglia d’oro nel 2018 e che in precedenza ha giocato nella NHL, ha tirato un tiro in rete, a quasi 13 minuti dalla fine del primo tempo, superando il finlandese Harry Satri.

I finlandesi hanno pareggiato all’inizio del secondo tempo, quando Phil Buka, un difensore finlandese, ha sparato un tiro dal bordo della pista, proprio davanti al suo posto ea pochi metri dalla linea blu. Il disco è stato saltato da un giocatore finlandese-russo e Ivan Fedotov, il 25enne portiere di rete nato in Finlandia ma cresciuto a San Pietroburgo, in Russia.

Fedotov ha aperto il terzo tempo con più miseria: dopo appena 31 secondi, Hannes Bjorninen ha sostituito un primo periodo in area di rigore con un tiro al volo sulla rete russa.

Quando sono entrato, senza molta resistenza da parte di Fedotov, la delegazione finlandese, che era seduta vicino alla linea centrale, è esplosa e ha alzato la bandiera della nazione.

Come previsto, i russi hanno fatto una serie di tentativi spaventosi e disperati mentre i minuti passavano dall’orologio.

Hanno ucciso il gioco di forza a poco più di sei minuti dalla fine e hanno mantenuto loro, e le loro ambizioni, in un unico colpo per i finlandesi.

Ma il clacson del portiere non si è più sentito. La Finlandia, che per la prima volta ha giocato a hockey olimpico nel 1952, ha finalmente ottenuto la medaglia d’oro.

bandiera

Finlandia

2

31

0 per 3

2

Bandiera della Repubblica Dominicana

Comitato Olimpico Russo

1

17

1 per 1

6

READ  Antonio Brown scarica Tom Brady e Bruce Ariane sui social