Dicembre 9, 2021

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Raro manoscritto di Einstein con relativi calcoli venduto per oltre 13 milioni di dollari all’asta di Parigi

Un raro manoscritto con calcoli iniziali Albert Einsteindel generale Teoria della relatività Venduto oltre $ 13 milioni Asta a Parigi Martedì, È diventato il manoscritto più costoso del famoso scienziato.

Inizialmente si prevedeva che il documento di 54 pagine avrebbe fruttato $ 3,5 milioni, Ma è andato quasi quattro volte superiore alla stima pre-vendita. La casa d’aste britannica Christie’s ha dichiarato a NBC News che non rilascerà il vincitore dell’asta finale.

Il manoscritto potrebbe essere stato tramandato nella storia se non deciso da uno degli amici e colleghi del fisico.

È stato conservato dall’ingegnere italo-svizzero Michael Pesso, che ha lavorato sui calcoli con il premio Nobel.

Il genio di Einstein non ha cercato di salvare le prime bozze del suo lavoro, ha spiegato Christie sul suo sito web, rendendo questo documento molto raro e prezioso.

Include il lavoro preparatorio che ha portato alla scoperta della famosa teoria di Einstein, che, sin dalla sua prima pubblicazione il 25 novembre 1915, ha costantemente modellato il modo in cui vediamo l’universo, cambiando sempre la nostra comprensione della gravità.

“Questo è uno dei documenti più importanti nel percorso di Einstein verso il principio della relatività generale”, ha detto martedì a NBC News il professor Hanoch Goodfrund, ex professore all’Università Ebraica di Gerusalemme, in un’intervista telefonica.

Einstein ha aiutato a scoprire l’università di origine dell’Archivio Albert Einstein.

Gutfreund ha affermato che il manoscritto è stato importante per il “viaggio intellettuale e scientifico di Einstein verso la teoria della relatività generale”.

“Ha sviluppato questa teoria, ha raggiunto una formula quasi perfetta, l’ha fraintesa, l’ha messa da parte”, ha detto. Ma, alla fine, Einstein lo capirà correttamente, trasformando i suoi primi lavori in un “passo più importante” nella sua scoperta.

READ  Il successo del "Squid Game" di Netflix mette in evidenza gli sconti internazionali

Christie ha descritto le pagine come “uno dei documenti scientifici più importanti del XX secolo”.

Questa monografia, nota come Manoscritto Einstein-Pesso, fu scritta dalla coppia tra il giugno 1913 e l’inizio del 1914. Alain Jogart / AFP – Getty Images

Le pagine sono piene di ampi calcoli e codici trasversali, principalmente scritti con l’inchiostro.

Sembra che ventisei pagine siano state scritte da Einstein, mentre 3 contenevano input sia del fisico che di Pesso, mentre le restanti 25 furono scritte da quest’ultimo secondo Christie.

Il manoscritto non è rilegato e ci sono una varietà di fogli sciolti, quindi ottieni l’aspetto di un documento di lavoro pieno di energia, come se entrambi stessero catturando la prima pagina che potrebbero trovare per scrivere le loro scoperte, ha detto Vincent Belloy, un esperto di libri e manoscritti a Parigi, condiviso dalla casa d’aste.

I due si proponevano di spiegare un’anomalia nell’orbita di Mercurio utilizzando elementi delle equazioni contenute nella teoria della relatività generale di Einstein.

Ma quando sono sulla strada giusta, la coppia alla fine si renderà conto che le loro equazioni non sono corrette. Einstein aggiustò il suo lavoro in modo indipendente e guidò la sua teoria della relatività.

Non è ancora chiaro come Pesso abbia finito quelle pagine e se “ha preso il manoscritto o lo ha inviato a Einstein e gli ha chiesto di lavorare sulle loro scoperte”, ha aggiunto Belle.

Tuttavia, Pesso mantenne il manoscritto “immacolato” nella sua casa fino alla sua morte nel 1995.

Le note documentano il tentativo del duo di garantire che il perielio di Mercurio, il punto più vicino al Sole, cambi nel tempo a causa della curvatura dello spazio-tempo.Anthony Boyne / Reuters

L’astronomo Etienne Klein ha affermato che il manoscritto ha svolto un ruolo chiave nel cambiare per sempre la “storia dietro la nascita dell’incredibile teoria”.

READ  Il rigido mercato del lavoro negli Stati Uniti sta innescando scioperi salariali più elevati

In un’intervista condivisa su Internet di Christie, Klein ha affermato che il manoscritto mostra che l’invenzione di Einstein non è nata dall’oggi al domani, ma è il risultato di un processo pluriennale.

Disse che Einstein aveva “getto le basi” per l’invenzione molti anni prima di pubblicare la sua teoria rivoluzionaria.

Nel frattempo è stata anche redatta la lettera di Einstein sull'”antisemitismo radicale” negli Stati Uniti, fuggito nel 1933 per evitare la persecuzione nella Germania nazista. L’asta partirà martedì A Gerusalemme, Israele.

In una lettera al pittore ebreo austro-ebreo Bruno Eisner, Einstein descrisse il sentimento di “solitudine” e sottolineò che “qui c’è molto antisemitismo, soprattutto nell’istruzione”.

A maggio, Einstein ha scritto una lettera alla sua famosa equazione E = mc2, che è stata venduta per oltre 1,2 milioni di dollari tramite un’asta RR di una casa d’aste con sede a Boston, tre volte l’importo previsto.

Da parte sua, Gutfreund ha affermato di aver a lungo sperato di vedere il manoscritto che ha portato alla teoria della relatività generale consegnato all’Università Ebraica di Gerusalemme, che secondo lui sarebbe stata la scelta di Einstein.

“Voglio che abbiamo l’originale, ma sembra troppo costoso per noi anche solo iniziare a gareggiare”, ha detto.

“Spero che coloro che lo riceveranno lo manterranno correttamente e saranno disposti a condividerlo con tutti”, ha aggiunto Goodfriend.

“Spero che finisca in buone mani.”