Luglio 6, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Testate console PS5 e Xbox Series • Eurogamer.net

Testate console PS5 e Xbox Series • Eurogamer.net

In un certo senso, i pasti principali non sono cambiati da allora Abbiamo esaminato per la prima volta il test della rete Elden Ring l’anno scorso. Prima di tutto, la qualità del gioco è fuori dubbio: dal software che fonde magistralmente la formula unica di Souls con un mondo aperto a un successo da capogiro. Ogni centimetro della sua mappa è pronto per l’esplorazione, premiando i giocatori che escono dai sentieri battuti, per fare scoperte al proprio ritmo. Tuttavia, in termini di tecnologia, mentre ci sono modifiche al modo in cui il gioco viene visualizzato su console PlayStation 5 e Xbox Series, i titoli principali rimangono al loro posto. Qualunque sia il modo in cui lo si gioca, è difficile ottenere un livello costante di prestazioni a 60fps anche sulle nuove console, nonostante la scelta di due modalità di visualizzazione.

In breve, entrambe le opzioni di qualità e prestazioni funzionano a un frame rate completamente sbloccato. Questo inizia con la modalità Qualità, PS5 e Series X funzionano a una risoluzione 4K costante – 3840 x 2160 – mentre la serie S viene visualizzata a 2560 x 1440. Non c’è ridimensionamento dinamico della risoluzione in modalità Qualità, il che significa che le prestazioni sono costantemente ottimizzate in ordine per mantenere la risoluzione Fissato a questi obiettivi. Tuttavia, il DRS è possibile: è integrato in una modalità frame rate alternativa per ogni console dell’attuale generazione.

Su PS5 e Series X, questo cambia la qualità dell’immagine, con la gamma che varia da 2.688 x 1512 al minimo a 4K pieno al massimo. La serie S è simile, anche se con una gamma dinamica da 1792 × 1008 a 2560 × 1440. Va notato che i filmati sono fissati alla risoluzione massima in entrambi i casi. Quindi, ad esempio, PS5 e Series X giocano a una risoluzione 4K costante mentre intervistano Margit the Fell, anche in modalità frame rate. Pertanto, le prestazioni non sono significativamente diverse dalla modalità di qualità.

Ecco i nostri dettagli video dell’Elden Ring, così come appare sulle console PlayStation 5 e Xbox Series.

Qual è la differenza? Stranamente, se consideriamo la risoluzione, è sorprendente vedere quanto siano vicine le due modalità nelle impostazioni. La distanza e la densità di trazione sull’erba sono identiche tra tutte le console e tutte le modalità. Anche la Series S resiste a PS5 e Series X nel mostrare le bellissime prospettive di apertura di Limgrave. Tuttavia, la larghezza dell’ombra è la grande differenza tra le modalità, con una migliore affluenza in modalità qualità. Nel caso della Series S, le ombre del case sono sempre una in meno rispetto alle loro controparti PS5 e Series X (che a loro volta condividono la stessa impostazione indipendentemente dalla modalità), il che si traduce in un’ombra sfocata a bassa risoluzione nella sua modalità frame rate.

READ  GameStop dovrebbe rifornire la PS5 questa settimana: data, ora e tutto ciò che sappiamo

Alla fine, è difficile consigliare la modalità Qualità a causa delle sue prestazioni non uniformi e secondo noi è meglio evitarla. Chiaramente non ci sono console dell’attuale generazione in grado di puntare a una precisione elevata e costante: il risultato è una gamma fluttuante di 30-60 fps per tutti e tre i dispositivi, che a volte scende negli anni ’20. La PlayStation 5 in genere offre un vantaggio rispetto alla Serie X in modalità qualità, mentre la Serie S è in ritardo rispetto alle tre con la peggiore lettura del frame rate. Questo avrebbe potuto renderlo una modalità a 30 fps stabile con una velocità del fotogramma costante. Questa modalità merita una bella occhiata, ma sulla base dei test delle console di ultima generazione sembra che dall’esecuzione del programma a 30 fps sia ancora poco brillante e che i problemi di velocità siano ancora in elenco.

Ma che dire di un sogno a 60 fps? Una delle più grandi sorprese del test di rete è stata che l’esecuzione della versione PlayStation 4 Pro del gioco su PS5 ha prodotto un frame rate molto più coerente rispetto all’utilizzo dell’app PS5 originale, sfortunatamente è ancora così. 60fps sono ancora irraggiungibili in un vero gioco PS5, che varia da 45-60fps nella sua modalità frame rate, a volte scende ulteriormente nelle scene con effetti pesanti. Mette i possessori di PlayStation in una situazione difficile: l’utilizzo del codice PS4 Pro significa che il 4K dinamico su PS5 passa a 1800p, mentre la distanza per tirare l’erba subisce un duro colpo. Stai effettivamente scambiando stabilità delle prestazioni rispetto alla qualità dell’immagine e alle funzionalità visive.

La serie X è praticamente nella stessa barca – la differenza è che mentre Gioca alla versione Xbox One X. egli è tecnicamente possibile Sulla nuova console, questo non è realisticamente raccomandato perché questo processo impedisce di ottenere aggiornamenti di patch e funzionalità online. L’integrazione a livello di sistema di Microsoft del supporto per la frequenza di aggiornamento variabile (VRR) risolve almeno questo problema: se è un’opzione per te, ti consigliamo di impostare il monitor su 60 Hz (anche se supporta 120 Hz) e di utilizzare VRR qui per mitigare il calo delle prestazioni. Infine, questo è il nostro modo preferito di giocare su qualsiasi sistema disponibile, anche se in modalità non VRR la PlayStation 5 funziona meglio. Normalmente, durante la traversata a piedi, c’è un margine di circa 10fps a favore della PS5, anche se la Serie X a cavallo può prendere il comando in alcuni punti. È un miscuglio, ma la PS5 ha un vantaggio in modalità frame rate in generale. Tuttavia, senza il supporto VRR, lo strumento di sincronizzazione verticale è in entrambi i casi.

READ  Lo smontaggio di Mac Studio rivela l'archiviazione SSD aggiornabile
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
Tutte e tre le console dell’attuale generazione si confrontano con le loro modalità di qualità: la risoluzione è fissata a 4K nativo su PS5 e Series X e 1440p sulla serie S.
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
Apparendo a Limgrave, i dettagli del mondo sono esattamente gli stessi in termini di densità del fogliame e distanza di disegno.
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
Disegnare un’ombra uguale è una partita tra i tre quando si avventurano ulteriormente nei suoi campi.
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
In primo piano, la qualità delle texture è accoppiata in modo simile, sebbene la serie S adotti un’impostazione di tonalità diversa, mentre anche la qualità della profondità di campo è ridotta.
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
Un’altra grande differenza è nelle sfumature, con PS5 e Series X abbinate in modalità qualità, mentre la serie S utilizza un preset inferiore.
Xbox Series S (modalità qualità)Xbox Series X (modalità qualità)PlayStation 5 (modalità qualità)
L’area dell’asse esegue il rendering di tutte le geometrie con un livello di dettaglio corrispondente, oltre a fuoco alfa di qualità ed effetti particellari.
Xbox Series S (modalità frame rate)Xbox Series X (modalità frame rate)PlayStation 5 (modalità frame rate)
Passando alla modalità frame rate, è chiaro che tutte le console utilizzano nuovamente le impostazioni visive corrispondenti, mentre la risoluzione diventa dinamica in ciascuna di esse. Nota anche il motion blur attivo aggiuntivo sui bordi dello scatto PS5.
Xbox Series S (modalità frame rate)Xbox Series X (modalità frame rate)PlayStation 5 (modalità frame rate)
I riflessi dello spazio dello schermo sono utilizzati in tutte e tre le versioni, mentre l’ombreggiatura dell’acqua è identica anche in termini di qualità.
Xbox Series S (modalità frame rate)Xbox Series X (modalità frame rate)PlayStation 5 (modalità frame rate)
Tornando allo scatto di confronto delle ombre, questa volta in modalità frame rate, la serie S è ancora in ritardo con un preset inferiore.

Da dove viene la Xbox Series S? Anche in questo caso, la modalità frame rate ha problemi con la coerenza e in questo caso consigliamo anche il supporto della frequenza di aggiornamento variabile. Il problema è che generalmente è meno efficace, poiché il frame rate medio è molto più basso. Arriva un punto in cui VRR perde le sue proprietà “terapeutiche a tutto tondo” nel mitigare le prestazioni tutt’altro che ideali, e l’Elden Ring nella serie S balla attorno a quella linea.

I tempi di caricamento vedono una certa differenza tra i sistemi e sono generalmente a favore della PlayStation 5: un’attesa da sei a sette secondi per viaggi veloci su una Sony si confronta bene dopo 17 secondi su console Xbox Series. È una grande differenza, soprattutto per un gioco che richiede viaggi veloci e spesso porta i giocatori a fare affidamento sui respawn. È noto che il software migliora la velocità di caricamento nelle patch (come abbiamo visto in Bloodborne), quindi si spera che Xbox veda qualche miglioramento.

Ci sono anche altre modifiche e correzioni di bug che vorremmo vedere, ma per fortuna si tratta di problemi relativamente minori che devono essere affrontati. Ad esempio, la sfocatura movimento è abilitata nella modalità Qualità di gioco. Strano però, c’è qualcosa di insolito in modalità frame rate. Soprattutto su PS5 e Series X, il motion blur si attiva e disattiva in diversi punti; Ad esempio, si potenzia nella lotta con il boss di apertura contro il boss dell’innesto, così come Margit the Fell. Appare durante i combattimenti contro i boss, quindi si disattiva per le aree del mondo aperto. In confronto, la Series S raramente, se presente, ha un impatto sulla modalità frame rate. È molto insolito, ma proprio come la versione beta, è chiaro che la PS5 di solito ha un impatto maggiore rispetto alla Serie X. Quindi, in altre parole, non è cambiato molto.

READ  Mario Kart 8 Deluxe Datamine rivela un banner del torneo booster aggiornato

Se il risultato è che poco è cambiato dai test di rete, è interessante notare che ci sono alcune differenze se compiliamo la patch finale per PS5 1.02 rispetto alla beta precedente. Nelle modalità di qualità e frame rate, ad esempio, i frame rate lo sono effettivamente minimo Dal test di rete, che funziona a 2-5 fps nella versione precedente. La funzione si espande ulteriormente in scene selezionate, il che mostra una sorta di gradiente rispetto all’obiettivo di 60 fps qui.

Va anche notato che la distanza della trama dell’ombra è limitata nel gioco finale, il che significa che gli alberi appaiono nei campi aperti di Limgrave e gli alberi non sono più ombreggiati a distanza. Questo non sarebbe così evidente al di fuori del confronto, ma mostra che From Software ha cercato di ottimizzare le impostazioni del gioco sulla console. Le ombre vengono costantemente disegnate in punti più lontani, tuttavia, sfortunatamente, il frame rate non è migliorato a causa del calo. Una spiegazione del calo generale del frame rate è che i test di rete hanno servito solo una parte del mondo, con regioni divise, ancora in fase di sviluppo. In entrambi i casi, le immagini nitide e il frame rate sono cambiati in peggio qui, anche se con piccoli margini. Altrove, l’impressione generale era che poco fosse cambiato in meglio.

È un peccato che non abbiamo visto molti progressi nella versione beta e gli stessi difetti rimangono a livello tecnico. Elden Ring è chiaramente un ottimo lavoro, forse la migliore iterazione del software nel suo design di gioco unico, e quindi, per molti, i punti raggiunti in questo pezzo non saranno significativi. Il gioco è così ricco di dettagli e il suo design tecnico è così meticoloso che l’esperienza di base del gioco ha oscurato i problemi di frame rate. Per gli utenti di PC, l’ottimizzazione del gioco è una distrazione: le console non vedono lo stesso grado di balbuzie. È un peccato però che PS5 e Series X siano chiaramente in grado di funzionare meglio e un buon inizio sarebbe probabilmente una vera “modalità 60fps”, anche se si basa sulle impostazioni di PS4 Pro o One X. La mancanza di movimento suggerisce dai test di rete Le prestazioni non sono una priorità di From Software, ma vorremmo vedere un aggiornamento che dimostri che non è così.