Maggio 23, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

Wall Street ha chiuso in ribasso poiché l’Ucraina teme l’eclissi di dati forti sull’occupazione

Wall Street ha chiuso in ribasso poiché l'Ucraina teme l'eclissi di dati forti sull'occupazione

Un trader lavora alla New York Stock Exchange (NYSE) a New York City, USA, 1 marzo 2022. REUTERS/Brendan McDermid

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • La crescita dell’occupazione negli Stati Uniti ha superato di gran lunga le aspettative a febbraio
  • L’aumento dei prezzi delle materie prime fa aumentare i timori di inflazione
  • Fine degli indici: Dow -0,53%, S&P 500 -0,79%, Nasdaq -1,66%

(Reuters) – Wall Street ha chiuso in ribasso venerdì dopo che la guerra in Ucraina ha oscurato l’accelerazione della crescita dell’occupazione negli Stati Uniti il ​​mese scorso, indicando la forza dell’economia.

La maggior parte degli undici principali indici del settore S&P è scesa, con indicatori finanziari (.SPSY) Oltre a un calo del 2%, poiché gli investitori sono preoccupati per come le sanzioni dell’Occidente contro Mosca avrebbero influenzato il sistema finanziario internazionale.

Indice bancario S&P 500 (.SPXBK) È sceso del 3,35%, portando la perdita di questa settimana a quasi il 9%, il peggior calo settimanale da giugno 2020.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le azioni a livello globale erano più deboli, con asset rifugio richiesti dopo che le forze russe hanno sequestrato la più grande centrale nucleare d’Europa in quello che Washington ha descritto come un attacco sconsiderato che minacciava una catastrofe. Per saperne di più

Il rapporto sull’occupazione del Dipartimento del lavoro attentamente osservato ha mostrato che i posti di lavoro sono cresciuti più del previsto 678.000 il mese scorso e il tasso di disoccupazione è sceso al 3,8%, il livello più basso da febbraio 2020. Leggi di più

READ  I lavoratori di Starbucks a Mesa, in Arizona, votano per il sindacato

“Tre o quattro settimane fa pensavamo che fosse un numero molto significativo. Ma dato il contesto e gli eventi generali che stanno accadendo in Europa, non è così”, ha affermato Zachary Hill, Head of Portfolio Management presso Horizon Investments a Londra. Carlotta.

“Il potenziale di escalation in una guerra calda, il potenziale di impatto sulla crescita in Europa e, più in generale, gli effetti a catena del canale delle materie prime e dell’inflazione stanno richiedendo tempo ed energia agli investitori”, ha affermato Hill.

Amazon.com Inc, Apple Inc (AAPL.O)proprietario di Google-Alphabet Inc (GOOGL.O) e Microsoft Corporation (MSFT.O) Tutti hanno perso più dell’1%.

La crisi in Ucraina ha rafforzato i titoli energetici poiché i prezzi del greggio e di altre materie prime sono aumentati sulla scia delle sanzioni contro la Russia, uno dei principali produttori di petrolio. S&P 500. Settore energetico (.SPNY) È balzato del 2,85% e ha guadagnato circa il 9% durante la settimana.

I titoli growth ricchi di valore hanno affrontato il peso maggiore della recente svendita, con l’indice S&P 500 Growth (.IGX) In calo dell’1,3% venerdì. indice di valore (.IVX) È diminuito dello 0,3%.

Media industriale del Dow Jones (.DJI) È sceso dello 0,53 percento per terminare a 33614,8 punti, mentre Standard & Poor’s 500 è sceso (.SPX) Ha perso lo 0,79% a 4.328,87.

Composito Nasdaq (diciannovesimo) È sceso dell’1,66% a 13.313,44.

Nel corso della settimana, l’S&P 500 e il Dow sono scesi dell’1,3%, mentre il Nasdaq è sceso del 2,8%.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato questa settimana che sosterrà un aumento del tasso di 25 punti base alla riunione politica della banca centrale del 15-16 marzo e che sarebbe “preparato a muoversi in modo più aggressivo” in seguito se l’inflazione non si riducesse così rapidamente come previsto. Per saperne di più

READ  L'Europa in guerra: sei grafici da conoscere nei mercati finanziari

L’aumento dei prezzi delle materie prime ha sollevato i timori di una maggiore inflazione, che potrebbe indurre la Federal Reserve ad aumentare i tassi di interesse in modo più aggressivo.

Azioni di WW International (WWO)precedentemente noto come Weight Watchers, è sceso di oltre l’8% dopo che la Federal Trade Commission ha affermato che la società ha raccolto “illegalmente” informazioni personali da bambini senza il permesso dei genitori.

Le emissioni basse hanno superato le emissioni avanzate della Borsa di New York di 2,12 a 1; Sul Nasdaq, il rapporto era di 2,70 a 1 a favore di titoli in calo.

L’S&P 500 ha raggiunto 38 nuovi massimi in 52 settimane e 27 nuovi minimi; Il Nasdaq ha registrato 44 nuovi massimi e 406 nuovi minimi.

Secondo i dati Refinitiv, il volume degli scambi sulle borse statunitensi è stato di 13,9 miliardi di azioni, rispetto alla media di 20 giorni di 12,6 miliardi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti di Devik Jain e dell’appaltatore Sabahan a Bengaluru e Noel Randywich a Oakland, CA; Montaggio di Aditya Soni e Grant McCall

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.