Maggio 28, 2022

Cuore Blucerchiato

Ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli del Vaticano.

YouTube impedisce a RT e ad altri canali russi di guadagnare dollari pubblicitari

Questo grafico preso il 13 luglio 2021 mostra l’applicazione YouTube su uno smartphone. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

26 febbraio (Reuters) – Sulla scia dell’invasione dell’Ucraina, YouTube sabato ha vietato ai media statali russi RT e ad altri canali russi di ricevere denaro per annunci pubblicitari pubblicati con i loro video, in modo simile all’azione di Facebook.

Citando “circostanze straordinarie”, YouTube ha affermato che stava “sospendendo la capacità di molti canali di monetizzare YouTube, inclusi diversi canali russi che hanno aderito alle ultime sanzioni, come l’Unione Europea”. La pubblicità è in gran parte controllata da YouTube.

L’Unione Europea (UE) mercoledì ha annunciato sanzioni contro individui, tra cui Margarita Simone, che è stata descritta come il caporedattore di RT e una “figura centrale” nella campagna russa.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il portavoce di YouTube Farshad Shatlu ha affermato che anche i video dei canali interessati non sarebbero stati all’altezza delle raccomandazioni. Ha aggiunto che non è più possibile accedere a RT e molti altri canali in Ucraina a causa della richiesta del governo ucraino.

Sabato il ministro della Trasformazione digitale ucraino Mikhail Fedorov ha twittato di aver contattato YouTube per “bloccare i canali propagandisti russi – Russia 24, DOS, RIA Novosti e simili”.

RT e Simonyan non hanno risposto alle richieste di commento. YouTube ha rifiutato di nominare altri canali che sono stati banditi.

Per anni, i legislatori e alcuni utenti hanno chiamato YouTube, che è di proprietà di Alphabet Inc (GOOGL.O) Google dovrebbe intraprendere maggiori azioni contro i canali collegati al governo russo per la diffusione di informazioni false e per trarne profitto.

READ  Kim Kardashian e Pete Davidson vanno ufficialmente su Instagram

Durante il biennio terminato a dicembre 2018, la Russia ha ricevuto tra $ 7 milioni e $ 32 milioni in pubblicità su 26 canali YouTube, ha detto a Reuters il ricercatore digitale Omelas.

YouTube ha precedentemente affermato di non trattare i canali mediatici finanziati dallo stato in modo diverso rispetto ad altri canali quando si tratta di condividere le entrate pubblicitarie.

Meta Platforms Inc (FB.O), Il proprietario di Facebook, venerdì ha vietato ai media statali russi di pubblicare annunci sui suoi servizi in qualsiasi parte del mondo o di fare soldi con gli annunci. Per saperne di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto Paresh Dave; Montaggio di Leslie Adler e Cynthia Asterman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.